Paesi in via di sviluppo

Da humanipedia.

Il gruppo di paesi in cui predomina la società tradizionale o che sono in transizione dall'economia preindustriale all'economia industriale e postindustriale.

La maggior parte di questi paesi si trovano in Africa, America latina e Asia, nell'emisfero meridionale. Qui vive il 70% della popolazione mondiale e vi si concentra soltanto il 30% del reddito globale. Ciò testimonia l'iniquità dei rapporti economici internazionali e il ritardo economico-sociale dei rapporti sociali e del livello tecnologico della società in quei paesi. La responsabilità di quel ritardo ricade non soltanto sul capitale transnazionale che sfrutta quei paesi, ma anche sulle élite governative di quegli stessi paesi, che frenano lo sviluppo e ostacolano il processo di modernizzazione della società. Ma allo stesso tempo è necessario riconoscere che la produttività del lavoro nei paesi in via di sviluppo è bassa a causa dell'analfabetismo di gran parte della popolazione adulta, del livello inferiore di qualificazione dei lavoratori, del ritardo tecnologico e della mancanza o della debolezza delle basi scientifiche.

Gli Stati d'Africa, America latina e Asia tentano di cooperare in aspetti regionali e a livello internazionale per accelerare il loro sviluppo collettivamente e per mezzo del dialogo con il “Nord”. La VII conferenza dei capi di Stato e di governo dei paesi non allineati (1983) ha approvato la dichiarazione sul sostegno collettivo ai paesi in via di sviluppo e il programma d'azione di cooperazione economica.

All'interno della conferenza dell'ONU per il commercio e lo sviluppo, fondata nel 1964, opera il comitato per la cooperazione economica tra i paesi in via di sviluppo. Il Gruppo 77, creato nel 1964 dai paesi d'Africa, America latina e Asia, tiene dal 1977 riunioni dei ministri degli esteri durante le sedute dell'assemblea generale dell'ONU.

In Giappone si è tenuto nel 1996 il seminario di dieci paesi latinoamericani e asiatici (Argentina, Brasile, Colombia, Cile, Messico, Malaysia, Tailandia, Hong Kong, Corea del Sud e Giappone) in cui sono stati esaminati i rapporti economici tra Asia e America latina.