Nazionalismo

Da humanipedia.

Dottrina o movimento che esaltano la personalità nazionale o ciò che reputano come tale i sostenitori di essa; dottrina delle rivendicazioni politiche, economiche e culturali delle nazionalità oppresse.

La politologia moderna distingue quel che è nazionale, che riflette gli interessi legittimi di ogni nazione senza creare danno alle altre nazioni, e ciò che è nazionalista, che avvolge nel manto nazionale gli interessi e le pretese egoistiche degli strati oppressori e provoca conflitti con altre nazioni. Nell'ultimo caso, il nazionalismo si trasforma in sciovinismo riducendo in servitù i diritti di altre nazioni e minoranze nazionali oppresse.

Il Nuovo Umanesimo sostiene le giuste richieste delle nazioni e delle etnie oppresse, ma si pronuncia contro l'esagerazione dei sentimenti nazionali che viola i diritti umani, contrappone alcune persone ad altre sulla base del criterio nazionale, etnico o etnoconfessionale, umilia la dignità umana di altre persone. Non si possono calpestare i diritti di una persona facendo appello alla presunta superiorità degli interessi nazionali.