Modernizzazione

Da humanipedia.

(der. di modernizzare; cfr.: lat. tardo modernus, der. dell'avv. modo, or ora) Modo di dare a qualcosa forma moderna o aspetto moderno. Perfezionare, cambiare qualcosa in corrispondenza con le esigenze e i gusti moderni.

Nella sociologia contemporanea, si intende per modernizzazione il processo di trasformazione della società tradizionale, chiusa e immobile, poco propensa ai cambiamenti, in una società aperta, con comunicazioni intense e grande mobilità sociale, integrata nella comunità internazionale in modo organico, non in qualità di appendice marginale ma come soggetto attivo, con diritti pieni e uguali nei rapporti internazionali. A volte, la modernizzazione (rozzamente mossa da interesse) si presenta come estensione della “cultura occidentale” ad altre aree con la conseguente rimozione delle culture e delle lingue locali.

Il processo di modernizzazione si deve non tanto a fattori esterni, quanto alle necessità interne di progresso delle società tradizionali che tentano di mobilitare le proprie potenzialità per svilupparsi acceleratamente e per eliminare il loro ritardo non soltanto tecnologico ma anche sociale e informativo. Queste società cercano di superare la loro marginalità integrandosi nel processo universale.